infinito bianco

Mauro Zanardelli

naturopata

consulnte olistico

polaroid mauro

salute naturale

Torta salata… di primavera…

da | Mag 20, 2021 | alimentazione

torta salata

Torta salata… di primavera…

La mia torta salata… di primavera… è una torta rustica farcita con gli ortaggi che questa bella stagione ci regala.

Personalmente mi piacciono molto le torte salate, perché sono facili da preparare e si prestano come piatto unico, sono ottime per l’aperitivo o per i pic-nic all’aria aperta. Oltretutto sono molto gustose mangiate anche fredde.

Inoltre la torta salata… di primavera… può essere anche un’ ottima idea per far mangiare le verdure ai vostri bimbi.

Prima di iniziare con la ricetta mi sembra doveroso spendere due parole sulle verdure di questa ricetta: asparagi e cipollotti.

Gli asparagi sono ricchi di sali minerali, vitamine, fibre e grazie alla presenza dell’asparagina sono tra gli ortaggi più diuretici. Per quanto concerne i cipollotti possiamo dire che sono ottimi alleati per la pelle dal colorito spento e grazie al loro contenuto di vitamina B1, B2 e C sono un tris dall’azione anti age.

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 400 gr di asparagi
  • 1 cipollotto di medie dimensioni
  • 2 patate di medie dimensioni
  • 100 gr di tofu
  • 1 uovo biologico
  • 1 cucchiaio abbondante di lievito alimentare
  • sale q.b.
  • pepe q.b. 

Il rotolo di pasta sfoglia lo trovate comodamente nel banco frigo del supermercato, questa scelta rende la nostra ricetta un po’ più veloce.

Per prima cosa occupiamoci delle verdure. Dopo aver tolto la parte più dura dai gambi degli asparagi li facciamo bollire in acqua salata per 6/7 minuti. A cottura ultimata li scoliamo con l’aiuto di una schiumarola e li passiamo sotto l’acqua fredda per fermarne la cottura e mantenere inalterato il colore. Poi li tagliamo a rondelle e ne salviamo alcuni interi che useremo come guarnizione.

Nel frattempo peliamo le patate, le tagliamo a cubetti piccoli e le mettiamo in ammollo in una bacinella di acqua fredda per circa 5 minuti, per far si che perdano l’amido. A questo punto bolliamo anche le patate in acqua salata per circa 10 minuti. Quando sono cotte le scoliamo e le mettiamo da parte a far raffreddare.

La preparazione del cipollotto è molto più veloce, in quanto lo tritiamo con il trita tutto e lo mettiamo crudo nell’impasto della torta.

Ora stendiamo la nostra pasta sfoglia nella teglia, la bucherelliamo con la forchetta e la facciamo riposare per circa una ventina di minuti.

Mentre il forno arriva in temperatura a 200° noi prepariamo il nostro impasto.

Perciò prediamo una bacinella capiente e iniziamo a sbriciolare il tofu. A questo aggiungiamo poi le nostre verdure, il sale, il pepe, il lievito in scaglie, l’ uovo sbattuto e amalgamiamo bene il tutto.

Adesso travasiamo l’impasto nella teglia, lo stendiamo bene con la marisa e richiudiamo i bordi della pasta sfoglia. Bucherelliamo anche i bordi con la forchetta.

Infine con i residui di uovo sbattuto spennelliamo anche la cornice della torta in modo che durante la cottura si dori per bene.

Inforniamo per circa 20/25 minuti e poi non dobbiamo fare altro che gustarci la nostra torta salata… di primavera…

Buon appetito.


proprietà asparagi

Potrebbe interessarti anche…

Panna cotta… alle fragole…

Panna cotta… alle fragole…

Panna cotta… alle fragole… La panna cotta è uno dei dolci preferiti di mio marito, per questo motivo a casa mia la preparo spesso e non solo d’estate. Oggi in particolare cuciniamo la panna cotta…...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

mauro zanardelli

Sono un naturopata, iridologo, riflessologo. Dopo il diploma in Naturopatia ho approfondito lo studio della fitoterapia seguendo corsi di nutrizione e fitoterapia integrata, corsi sul sistema endocrino e neuroendocrinologia in fitoterapia, fitoterapia oncologica e riassetto dei problemi intestinali e della sindrome metabolica con approccio naturale. Oltre all’utilizzo delle piante ho proseguito nello studio della riflessologia plantare, della tecnica metamorfica, e creato la tecnica Kintsugi, una tecnica particolare che unisce il lavoro sul corpo con i principi della psicosomatica. Iscritto al registro degli Operatori delle Discipline Bio Naturali seziona Naturopatia con il codice 2016/NT373 istituito dal comitato Tecnico Scientifico della Lombardia.