Naturopatia – Riflessologia – Discipline Bio Naturali

Massaggio dell’Anima

da | Mag 20, 2020 | naturopatia | 0 commenti

massaggio dell'anima

Il massaggio dell’Anima, un massaggio molto particolare.

“Le emozioni sono energia vitale che fluisce”.

“Imparate ad allentare la pressione della vostra vita allineando la propria energia

alle leggi che regolano l’universo”.

“Quando un uomo abbandona tutti i desideri che affollano il suo animo, ed è contento solo

di Sè, si dice allora che egli ha un’incrollabile saggezza.

Il silenzio impassibile nelle sofferenze, privo d’attrazione per i piaceri, libero da passione,

paura e collera, è detto imperturbabile nel suo raccoglimento.

Colui che è privo d’attaccamento in ogni circostanza e, qualunque cosa gradevole o

sgradevole gli accada, non prova né attrazione né avversione,

costui ha una saggezza ben radicata.

E quando, come una tartaruga le membra, egli completamente ritrae i propri sensi dagli

oggetti dei sensi, allora ha una saggezza ben radicata.

(Bhagavad Gita, 11, 55-58)

L’uso dell’olio caldo derivato dalle antiche tradizioni ayurvediche, lo studio delle fasce corporali di Reich e Lowen e della bioenergetica, la dermoriflessologia e gli spunti donati dalle ricerche del dott. Calligaris, la psicosomatica e le ricerche sulla pelle e sul significato del derma del dott. Anzieu sono tutte rinchiuse nei movimenti lenti e dolci del Massaggio dell’Anima.

Il Massaggio dell’anima è una tecnica che utilizza il tocco del corpo e della pelle per entrare sempre di più in profondità, oltre il controllo della mente, per portarci ad esplorare l’inconscio.

L’inconscio (la parte meno conosciuta della psiche) influisce sul benessere del corpo, i malesseri, sia psichici che fisici, derivano da uno scompenso che si crea tra il corpo (soma), l’energia che scorre in noi e la psiche.

Molti problemi che si affrontano quotidianamente sono dovuti a delle equazioni errate che la mente (la parte che funge da controllore della nostra psiche) fa date dalle esperienze che non si vogliono riconoscere e che si rimuovono confinandole in un angolo oscuro dell’inconscio, quello che Jung chiamava la “zona dell’ombra”.

Entrare in questa zona dell’ombra per cercare di portare queste esperienze rimosse alla nostra consapevolezza è un lavoro da svolgere su se stessi che risulta, di norma, molto doloroso e difficile. 

La mente con tutte le sue funzioni di controllo è sempre all’erta e non vuole che queste parti di noi, queste esperienze che abbiamo rimosso, vengano a galla e ritornino a dar fastidio. 

Questo “conflitto interiore” che nasce tra il controllo dell’Ego (la parte razionale) e la creatività della Vita (collegata alla nostra zona inconscia) è quello che non ci permette di realizzare a pieno le nostre potenzialità.

Il massaggio, una tradizione vecchia di millenni.

Da tempo immemorabile tutte le tradizioni hanno codificato esperienze per permettere al nostro corpo ed alla nostra psiche di comunicare in armonia.

Il Massaggio dell’Anima usa delle tecniche di oliazione del corpo.

Tradizionalmente l’olio è considerato una sostanza che permette di collegare lo stato “materiale” allo stato “sottile”, l’olio che utilizzo per il massaggio è un olio spremuto a freddo, per uso alimentare e non trattato chimicamente arricchito da principi attivi di piante che raccolgo personalmente.

Nel Massaggio dell’Anima è di fondamentale importanza anche la tecnica di sfioramento e di impastamento della cute eseguite a volte con manovre lente e delicate altre volte più profonde ed intense, oltre a portare un immediato beneficio fisico hanno la funzione di sbloccare l’energia vitale.

Il tocco della cute porta a ritrovare il radicamento e permette di ascoltarsi ed ascoltare le emozioni e sensazioni che fluiscono dal corpo per arrivare all’Anima.

Lo stato di completo abbandono porta ad un rilascio di sensazioni ed emozioni e ci da l’occasione di sfogliare il libro della vita e di riconoscere le equazioni errate ed i blocchi ce non permettono alla vita di fluire in armonia con i ritmi naturali.

massaggio dell'anima 2

Non solo Anima..

Oltre al “lavoro” interiore non dimentichiamo che il massaggio dell’Anima è anche un massaggio molto gradevole e rilassante che comprende anche i molteplici benefici che sono noti e riconosciuti da millenni nella pratica del massaggio, questi benefici sono:

  • Il miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica, che si ripercuote positivamente su tutte le funzioni organiche, promuovendo, inoltre, il riassorbimento dei liquidi stagnanti che provocano edemi, gonfiori, cellulite.
  • Il miglioramento e l’accelerazione del metabolismo e del tessuto adiposo, dove favorisce l’eliminazione del grasso in eccesso ed il raggiungimento del peso ideale.
  • L’effetto drenante e disintossicante del tessuto connettivo e degli organi.
  • Il miglioramento della digestione e della funzione peristaltica, promuovendo così la regolarizzazione delle funzioni intestinali.
  • L’effetto tonificante e decontratturante a livello muscolare con conseguente allentamento delle tensioni.
  • L’elasticizzazione a livello articolare.
  • L’effetto tonificante ed elasticizzante sulla pelle con una globale azione di ringiovanimento e rivitalizzazione della cute.
  • Il rinvigorimento del sistema immunitario con un conseguente aumento delle sue difese.
  • Il miglioramento del sonno con effetto antidepressivo e rilassante sul sistema nervoso centrale. Il massaggio, infatti, induce la produzione di endorfine (ormoni del piacere e del benessere ad effetto analgesico e tranquillante) e rallenta i processi d’invecchiamento.
  • Lo scioglimento dei blocchi che inibiscono la sessualità
  • L’integrazione psicocorporea con miglioramento dell’immagine di sé.

Il Massaggio dell’anima ha uno straordinario effetto benefico sul riequilibrio conscio-inconscio, sulle emozioni represse e su tutta la psiche. 

Il continuo chiacchiericcio dei pensieri si placa e la persona può vivere uno stato di tranquillità, benessere e pace molto spesso addirittura sconosciuta.

Questa “nuova pace” ritrovata permette allo schema corporeo di completarsi, la persona si percepisce nella sua totalità reintegrando nella sua coscienza le parti del corpo “dimenticate”. 

Il rilassamento della mente e della sua funzione di censore permette anche un collegamento “senza controlli e supervisioni” da parte della stessa con il nostro inconscio, dove risiede la nostra zona d’ombra, in questo modo possiamo cercare di riconoscere ed integrare le esperienze rimosse che condizionano così profondamente l’esistenza.

Un altro importante effetto del Massaggio dell’anima riguarda la vita sociale ed affettiva, rendersi disponibile a ricevere il massaggio dell’Anima rappresenta un gesto che permette di entrare in una relazione di fiducia con l’altro, di toglierci le maschere e di renderci finalmente vulnerabili alla vita.

Questa apertura permette di liberarsi gradualmente dalle paure e dai pregiudizi e ci si dischiude alla comunicazione con gli altri in maniera chiara e senza più bisogno di alibi.

Queste esperienze non rimangono limitate al momento del Massaggio dell’anima, ma normalmente, vengono assunte tra i bisogni della vita quotidiani.

I benefici del massaggio dell’anima si esplicano su più livelli, non solo sul piano fisico, ma anche su quello psichico, emotivo e sul piano delle relazioni con le altre persone che si incontrano nel cammino dell’esistenza.

Il Massaggio dell’anima, un esperienza che a volte può sconvolgere. 

La durata di tutto il trattamento supera di norma le due ore e mezzo (un un’ora e mezza per il massaggio), il massaggio è preceduto e seguito da un colloquio con l’operatore per cercare di predisporre la persona trattata ad essere il più ricettiva possibile prima e per aiutare nell’elaborazione del vissuto poi.

In fase di colloquio iniziale, per scavare ancora più profondamente nell’inconscio utilizzo il DPC (disegno psico corporeo), mentre nel colloquio finale, quando la situazione lo richiede, consiglio degli esercizi di crescita personale ed a volte degli atti psico poetici.

Il Massaggio dell’anima è un esperienza forte che ha come obbiettivo principale quello di far prendere consapevolezza del proprio corpo, dell’energia che ci pervade e dei blocchi fisici che creano una vera e propria armatura che non permette a questa energia di scorrere liberamente.

Questi blocchi, fisici, emozionali ed energetici sono i blocchi che non permettono alla nostra vita di fluire e di compiersi a pieno.

Attraverso l’elaborazione delle emozioni che emergono durante e dopo il trattamento, chi è veramente interessato, può scavare nella propria ombra e riprendere finalmente le redini della sua esistenza, smettere di comportarsi in “reazione” ad un meccanismo automatico condotto dall’Ego ed iniziare a vivere in “azione” guidato dal proprio Io superiore, dall’Anima che finalmente potrà esprimersi al di là delle convenzioni sociali e dal controllo dell’Ego.

Approfondimento. In questo articolo abbiamo parlato di:

Io pelle di Didier Anzieu


Le Catene Lineari del Corpo e dello Spirito di Giuseppe Calligaris

Potrebbe interessarti anche…

Farinata di Ceci…

Farinata di Ceci…

Farinata di ceci… Oggi cuciniamo la farinata di ceci, piatto della tradizione ligure, in realtà si mangia anche in Toscana, dove è conosciuta con il nome di cecina. La farinata di ceci è una torta...

leggi tutto
Naturopatia e Covid 19

Naturopatia e Covid 19

Naturopatia e Covid 19. Mi ero ripromesso, da Naturopata, di starne fuori e di non commentare il periodo particolare che stiamo vivendo, ma con il passare del tempo e con il protrarsi della...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

mauro zanardelli

Sono un naturopata, iridologo, riflessologo. Dopo il diploma in Naturopatia ho approfondito lo studio della fitoterapia seguendo corsi di nutrizione e fitoterapia integrata, corsi sul sistema endocrino e neuroendocrinologia in fitoterapia, fitoterapia oncologica e riassetto dei problemi intestinali e della sindrome metabolica con approccio naturale. Oltre all’utilizzo delle piante ho proseguito nello studio della riflessologia plantare, della tecnica metamorfica, e creato la tecnica Kintsugi, una tecnica particolare che unisce il lavoro sul corpo con i principi della psicosomatica. Iscritto al registro degli Operatori delle Discipline Bio Naturali seziona Naturopatia con il codice 2016/NT373 istituito dal comitato Tecnico Scientifico della Lombardia.