infinito bianco

Mauro Zanardelli

naturopata

consulnte olistico

polaroid mauro

salute naturale

Malfatti… al burro versato…

da | Mag 13, 2021 | alimentazione

proprietà degli spinaci

Malfatti… al burro versato…

I malfatti… al burro versato… sono un piatto tipico della cucina lombarda, soprattutto nella zona di Brescia. Si presentano come dei grossi “gnocchi” di spinaci molto golosi e sazianti.

Come tradizione vuole li ho cucinati con gli spinaci, ma in alternativa si possono usare le erbette o la cicoria. 

Sono molto legata a questo piatto, perché quando eravamo fidanzati io e mio marito andavamo sempre in una birreria proprio a gustarci una succulenta porzione di malfatti… al burro versato…

Quindi posso dire che tutte le volte che me li gusto torno indietro nel tempo…

Ingredienti:

  • 1 kg di spinaci freschi
  • 150 gr di pane grattugiato
  • 150 gr di parmi veg (qui la ricetta)
  • 2 uova biologiche
  • olio evo
  • sale q.b.
  • pepe (se piace)
  • farina 0
  • 60/70 gr di burro
  • 6 foglie di salvia fresca

Prima di tutto puliamo e laviamo per bene gli spinaci. Come già sapete per mia comodità  io li metto in ammollo nel lavello per una decina di minuti.

Poi prendiamo una padella, ci mettiamo un filo di olio evo e aggiungiamo i nostri spinaci, dopo averli leggermente strizzati. A questo punto uniamo anche il sale e un filo di acqua. Lasciamo stufare finché questa non sarà evaporata del tutto.

Una volta cotti dobbiamo aspettare una decina di minuti che si raffreddino e ci dobbiamo ricordare di strizzarli bene.

Dopodiché in una bacinella capiente amalgamiamo con le mani gli spinaci, il pane grattugiato, il parmi veg e le uova. Aggiungiamo poi sale e pepe fino ad ottenere un composto morbido, ma omogeneo.  Ora copriamo con la pellicola da cucina l’impasto ottenuto e lo facciamo riposare una notte in frigorifero.

Adesso dedichiamoci alla realizzazione dei malfatti… al burro versato…

Spolveriamo la nostra spianatoia con della farina, poi prendiamo una parte dell’impasto e lo arrotoliamo fino ad ottenere un lungo cilindro dal quale, con un coltello, taglieremo i malfatti della lunghezza di 5 cm e 2 cm circa di diametro.

Con le dosi sopra riportate otterremo una quarantina di malfatti.

Nel frattempo mettiamo a bollire una pentola con abbondante acqua salata e in un pentolino sciogliamo il burro a cui aggiungeremo la salvia.

In ultimo cuociamo i nostri malfatti per 3 minuti, li scoliamo con l’aiuto della schiumarola e li serviamo con il burro fuso, la salvia e una spolverata abbondante di parmi veg.

Buon appetito. 


proprietà degli spinaci

Potrebbe interessarti anche…

Peperonata… a modo mio…

Peperonata… a modo mio…

Peperonata… a modo mio… La Peperonata… a modo mio… è un piatto legato alla mia infanzia. Infatti anche se mia mamma non era una gran cuoca la peperonata era una sua specialità, così quando la...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Roberta Albertini

Riflessologa plantare, operatrice D.B.N.