riflessologia

“Il massaggio è qualche cosa che si comincia e non si finisce mai, che continua indefinitamente e che diviene progressivamente più profondo, più elevato.
Il massaggio è un’arte sottile, non si tratta soltanto di abilità, ma piuttosto di amore.
Dapprima impari la tecnica e in seguito la dimentichi.
Percepisci e crei dei movimenti attraverso questi sentimenti.
Quando conosci profondamente il massaggio, il 90% del lavoro si fa attraverso l’amore, e il 10% attraverso la tecnica.
Basta il contatto – l’unione d’amore – perché il corpo si rilassi.
Se senti amore e comprensione per la persona che massaggi, se la vedi come un’energia di valore inestimabile, se le sei riconoscente per la sua fiducia in te e per il fatto che ti lascia agire su di lei con la tua energia, allora avrai sempre più l’impressione di suonare uno strumento musicale.
Il corpo intero diventa come i tasti dell’organo e sentirai in te la creazione di un’armonia.
Non soltanto la persona che massaggi, ma anche tu sarai rilassato.
Sii disponibile alla preghiera.
Quando tocchi il corpo di una persona – sii disposto alla preghiera come se Dio stesso fosse presente, e tu semplicemente lo servirai. Lasciati andare con l’energia totale.
Ogni volta che vedi fluire il corpo e che vedi l’energia costituire una nuova armonia, sentirai delle gioie senza precedenti e ti troverai in una meditazione profonda.
Massaggiando, massaggia soltanto.
Non pensare a nient’altro.
Entra nelle tue dita, nelle tue mani, come se la tua esistenza stessa vi entrasse.
Non accontentarti di un “toccare fisico”.
La tua anima penetra nel corpo dell’altro, e le tensioni più intense si sciolgono. Fanne un piacere, non un lavoro.
Fanne un gioco e divertiti”.

Bhagwan Shree Rajneesh

09-15La riflessologia plantare è un’arte terapeutica che consiste nel massaggiare alcuni punti del piede, definiti da studi che si perdono nel tempo, al fine di ottenere benèfici risultati in altre parti del corpo (zone riflesse).
La riflessologia plantare fonda i suoi principi sulla stimolazione nervosa di alcuni punti del piede che contribuiscono a rilasciare nell’organismo sostanze come ormoni ed endorfine, elementi secreti dal nostro corpo anche con lo scopo di mantenere l’equilibrio della forza vitale o per cercare di ripristinarla qualora manchi.
La pressione esercitata sulla zona riflessa trasmette messaggi al cervello, stimolandolo ad intervenire su organi, sistemi ed apparati coinvolti nella sofferenza, affinché le risorse disponibili nel corpo vengano liberate, restituendo alla persona uno stato di benessere.

Il massaggio riflessologico agisce su più livelli:
Fisico: attraverso la stimolazione di punti riflessi nei piedi, seguendo schemi ed indicazioni terapeutiche offerte dalla Medicina Tradizionale Cinese (legge del Tao e cinque movimenti). I punti sollecitati durante il trattamento, pur basandosi su degli schemi prestabiliti, variano da persona a persona anche se affette dallo stesso problema, questo perché ogni individuo è unico ed irripetibile e risponderà quindi in modo diverso da un suo simile.
Psichico: massaggiando alcune zone del piede si può indurre nelle persone uno stato di benefico rilassamento liberandole da emozioni negative, come ansia, paura, angoscia e panico. Nella visione del naturopata riflessologo tutto quello che è psiche è anche corpo e viceversa, è impossibile scindere i due elementi, tutto quello che avviene a livello fisico influenzerà inevitabilmente il livello mentale e tutto quello che pensiamo e viviamo a livello interiore influirà sulla materia. Il massaggio riflessologico plantare, pur rimanendo il più fisico, il più materiale dei massaggi che propongo è il primo passo nel cammino della scoperta dei rapporti che legano mente e spirito, le altre tecniche, la tecnica Metamorfica ed il Massaggio dell’Anima sono un passo successivo e molto più profondo di questa indagine che serve a capirci meglio ed a capire cosa il malessere che cosi tanto ci disturba ci vuole insegnare.
Energetico: seguendo le leggi dell’agopuntura lavoriamo i punti shou “antichi” dei meridiani energetici che si trovano a partire dalle dita dei piedi sino ad arrivare al ginocchio, queste stimolazioni servono per riequilibrare l’aspetto energetico dell’individuo.
Un trattamento di riflessologia del piede dura tra i 40 ed i 50 minuti, a secondo della problematiche che ci si trova ad affrontare e normalmente viene pianificato assieme al cliente dopo un primo consulto Naturopatico. Per riuscire ad ottenere un miglioramento stabile e duraturo nel tempo sono necessarie almeno 10 sedute con un ritmo di una alla settimana e per questo motivo che normalmente propongo dei percorsi che vengono programmati assieme al cliente in base alle sue esigenze.

Quali sono i vantaggi che può apportare la riflessologia plantare?
In primo luogo stimola le funzioni vitali dell’organismo attraverso le 7200 terminazioni nervose che arrivano al piede, la riflessologia plantare è un massaggio molto piacevole che porta la persona a rilassarsi completamente abbassando notevolmente il livello di stress, riequilibra le funzioni e l’energia del corpo, base del benessere e della prevenzione. Migliora il sistema circolatorio aiutando la regolazione della pressione arteriosa ed aiuta il funzionamento del sistema linfatico, una delle pompe principali di tutto il sistema linfatico è proprio il piede, e di conseguenza aumenta le difese immunitarie ed infine stimola il sistema nervoso ed il sistema ormonale, che sono alla base della funzione del massaggio riflessologico, riportando tutti i sistemi vitali in equilibrio. È d’aiuto nei trattamenti del dolore, negli squilibri mestruali e nei problemi gastrici. Può essere affiancata ad una terapia già in atto come trattamento complementare, non è in alcun modo invasiva o dolorosa, non prevede l’assunzione di alcun tipo di farmaco e non provoca alcun tipo di effetto collaterale, è forse il metodo migliore di prevenzione alla salute, tanto che in oriente è utilizzata da millenni come profilassi.
Ultima cosa da ricordare, ma non per questo meno importante, il naturopata riflessologo non è un medico, non fa diagnosi, non cura e non prescrive, ma semplicemente aiuta il corpo a ricreare un equilibrio che permette alla forza vitale della persona di esprimersi nel migliore dei modi per ritrovare il benessere perduto.

Se vuoi saperne di più su questa meravigliosa arte ti posso consigliare:

Manuale di Riflessologia Plantare Manuale di Riflessologia Plantare

Gabriella ArtioliCompralo su il Giardino dei Libri
La Riflessologia La Riflessologia

Madeleine TurgeonCompralo su il Giardino dei Libri
Reflessologia Zu - Vol.1 Reflessologia Zu – Vol.1
Riflessologia – Via di iniziazione al Tao
Alfredo Esposito BaldassarreCompralo su il Giardino dei Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *