percorsi

salo-12.2-12Il consulto di Naturopatia è la prestazione principale ed è propedeutica alla scelta dei trattamenti e degli eventuali percorsi. Si sviluppa principalmente in tre fasi che nella pratica non sono rigidamente distinte e che possono essere così semplificate:
Il Colloquio.
Il colloquio è l’elemento principale della seduta naturopatica, è un’approfondita indagine sulla persona e sul suo stile di vita. Il colloquio non è un interrogatorio, ma una chiacchierata tranquilla e spontanea che non ha schemi prestabiliti e che oltre ad avere un significato d’indagine ha l’obbiettivo di conoscersi reciprocamente e d’instaurare un rapporto di fiducia. Nel corso del colloquio si cercherà di individuare quali sono le problematiche più importanti che hanno portato il cliente a scegliere un consulto naturopatico, i disturbi acuti e cronici, ma soprattutto il terreno individuale, cioè quelle caratteristiche di base individuali che possono creare degli squilibri che possono poi sfociare in problemi più importanti.
L’Analisi.
In integrazione al colloquio si utilizzano alcune tipiche indagini naturopatiche, innanzitutto l’indagine iridologica, in secondo piano l’indagine morfologica della persona e se necessario l’analisi kinesiologica.
La Conclusione.
Sulla base del colloquio e delle varie indagini sarà possibile individuare il trattamento migliore per il rafforzamento ed il mantenimento dell’energia vitale e del benessere attraverso l’uso di consigli trofologici, l’integrazione di fitoterapici, se necessaria, e l’individuazione di percorsi di trattamenti personalizzati alla persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *